processione

Gli ospiti e i regali non possono mancare ad una festa… nemmeno se si tratta della festa dei chierichetti!E così è stato nel corso della 30° Festa diocesana dei chierichetti che si è svolta sabato scorso: un’edizione da ricordare certamente per quanto riguarda la partecipazione delle parrocchie (59) e degli accompagnatori (ben oltre i 200).

Nella cornice di uno splendido pomeriggio di sole, in un Seminario colorato e vestito a festa, i nostri seminaristi hanno intrattenuto e fatto divertire 575 chierichetti con musiche, canti, la scenetta e un grande gioco il cui obiettivo era di preparare i pacchi-dono che ogni parrocchia avrebbe poi portato all’altare durante la Messa celebrata dal vescovo in una Cattedrale gremita di vesti di ogni tipo.

Non è mancato il momento per una testimonianza sul tema della festa (“Servirti/Seguirti è una festa!”) da parte di alcuni super-ospiti: i chierichetti (353) hanno ascoltato una “intervista doppia” fatta ai neo-diaconi don Carlo e don Paolo, mentre Jane e suor Gianna hanno raccontato con tre oggetti la loro storia vocazionale alle ragazze (222). Nel frattempo la cappella del Seminario si è riempita di tutti gli accompagnatori che hanno vissuto un tempoi di preghiera per i loro ragazzi.

Altri due momenti hanno scandito la festa: la processione verso la Cattedrale con il passaggio della Porta Santa (abbiamo così celebrato il Giubileo dei chierichetti) e, al termine della Messa, le premiazioni per la 17° edizione del Palio che, proprio in sintonia con l’Anno Santo, aveva il titolo “Mi-sericordia porta a te”. A contenderselo i 27 lavori di 42 parrocchie: una partecipazione eccezionale anche per il Palio, dovuta anche alla felice intuizione avuta da diverse parrocchie di parteciparvi come Unità pastorale. Oltre alla realizzazione delle porte i vari gruppi si sono messi all’opera, nel vero senso della parola, impegnandosi in molte opere di misericordia, vivendo poi tutti insieme un momento di preghiera o di ritiro. Per la giuria degli educatori del Seminario non è stato facile stilare la classifica (la puoi trovare qui): alla fine, però, solo i chierichetti di Pianzano si sono portati a casa il Palio e lo custodiranno fino al prossimo anno.

…Allora arrivederci a tutti nel 2017!

don Paolo Astolfo
(L’Azione n°19  – domenica 8 maggio 2016)

Share
 
 
 
Back to top